Missione Rumore - Associazione italiana per la difesa dal rumore

Artigiani, industrie, negozi, uffici e supermercati

Rumore da battito della carne di macelleria

Segnalazione
Abito ad un primo piano e da circa un anno e mezzo nei locali al piano terra è stato aperto un negozio con annessa macelleria.
Il taglio e la battitura della carne provocano rumori molto forti anche se non costanti, nel corso della giornata (dalle 8 alle 22!!) tutti i giorni compresi festivi. Ho un bimbo di tre anni che si sveglia quando sente battere. Cosa posso fare?
Bologna

Risposta dei nostri esperti
4 dicembre 2014
Gentile signor E.,
nel Suo caso trattandosi di attività lavorativa o commerciale, Lei potrebbe rivolgersi al Comune per avere le misurazioni fonometriche effettuate da A.R.P.A. in casa Sua. Ma, per vari motivi, questo tipo di intervento troppo spesso non risolve il problema.
La via più efficace è sicuramente di rivolgersi al Tribunale e, per far questo, prima far effettuare registrazioni fonometriche da un tecnico di sua fiducia e di adeguata esperienza specialistica.
Però, siccome si tratta di rumore prodotto dalla battitura della carne, è prevedibile che quando vi sarà il sopralluogo del perito mandato dal Giudice – necessariamente nel contraddittorio tra le parti – la forza dei colpi sia ridotta rispetto a quella normale perché il gestore della macelleria partecipa al sopralluogo e ne è preventivamente avvisato.
Le occorrerà superare questa difficoltà con le registrazioni fonometriche del Suo consulente tecnico e con testimoni.
Per avere altre informazioni in questa materia tecnico-legale le suggeriamo il libro di Giorgio Campolongo “Il rumore del vicinato nelle controversie giudiziarie” editore Maggioli, seconda edizione, 360 pagine.
Cordiali saluti
Roberto Campagnoli e Giorgio Campolongo

Rumore verso l’interno di uffici industriali

Segnalazione
7 aprile 2014
Volevo chiedere, con cortesia, se gli uffici annessi ad attività produttiva sono da considerare ambienti abitativi ai sensi dell’art. 2 della L.447/95.
D. – Brescia

Risposta dei nostri esperti
31 maggio 2014
Gentile signor D.,
No per il rumore proveniente dai locali annessi della stessa attività produttiva.
Si per il rumore proveniente dall’esterno dei locali delle attività produttive.
Cordiali saluti
Roberto Campagnoli e Giorgio Campolongo

Rumore da celle frigorifere

Segnalazione

Ho letto l’articolo sul sito riguardante l’inquinamento acustico, vi scrivo perche stiamo lottando ormai da diversi mesi per far rispettare i nostri diritti ma sembra che qui sia tutto corrotto. Vi spiego meglio. Io vivo a Salerno in una zona residenziale, da 10 anni una struttura della Telecom da palazzo uffici si è trasformata in centrale. Nel 2001 facemmo una causa per l’impatto inquinamento acustico perché montarono delle celle refrigeranti più altri spurghi e ventole per rinfrescare la struttura. Il Giudice di Pace ci diede ragione e furono costretti a montare delle cappotte insonorizzate con l’uso di queste ventole dal lunedi al sabato mattina dalle 8:00 alle 20:00. Purtroppo questo è stato rispettato fino a 2 anni fa perché ormai le cappotte si sono usurate con evidente strato spugnoso che fuoriesce dalle grate e ventole scoperte senza nessuna protezione con rumori fastidiosi a bassa frequenza.
Abbiamo cercato di parlare con i responsabili della struttura ma hanno sempre evitato di incontrarci. Io non so più come muovermi per far rispettare i miei diritti e la quiete notturna. ormai sono ad uno stato di stress quotidiano, la notte dormo solo poche ore per il fastidioso rumore sinusoidale da un motore e continuo da un altro, tutte le notti. Una cosa è certa, che 100 famiglie lamentano questo problema,ma non sappiamo più a chi rivolgerci per bloccare questi impuniti e far rispettare la legge sull’inquinamento acustico.
Vi chiedo se potete darci qualche consiglio sul come agire, se possiamo fare altro per farci rispettare. D’altronde chiediamo solo lo spostamento di queste ventole in basso nel loro parcheggio che non affaccia su nessuna struttura abitativa. Potete consigliarci qualche altro esposto ad un ufficio più influente o rivolgerci direttamente a qualche ufficio Nazionale?
Provincia di Salerno
Risposta dei nostri esperti
Gennaio 2014
Gentile signore,
dal momento che Lei stesso dice che la Pubblica Amministrazione non vi aiuta e che siete in ben 100 famiglie, Vi suggeriamo di avvalervi del supporto professionale di un acustico, che effettui le misurazioni del rumore in casa vostra, e di un avvocato che inoltri ricorso d’urgenza ex art. 700 c.p.c., basato sulle risultanze dell’acustico.
Per avere altre informazioni in questa materia tecnico-legale vi suggeriamo il libro di Giorgio Campolongo “Il rumore del vicinato nelle controversie giudiziarie” editore Maggioli, seconda edizione, 360 pagine.
Cordiali saluti
Campagnoli e Campolongo