In casa tua hai le vibrazioni o il rumore della metropolitana?

Non sei solo.
Molti altri hanno lo stesso problema del disturbo provocato dalle vibrazioni e dal rumore.

Trasmetti i tuoi dati alla nostra associazione Missione Rumore tramite il modulo in questa pagina.

I dati rimangono riservati, non divulgabili e vengono richiesti al solo scopo di poter controllare la provenienza della segnalazione per evitare segnalazioni false e non costituiranno alcuna adesione a Missione Rumore, né ad alcuna iniziativa.

La rete della Metropolitana Milanese con indicati i punti delle lamentele per vibrazioni da gennaio 2021 - Missione Rumore

Rete della metropolitana di Milano
con i punti delle lamentele per vibrazioni o rumore a partire dal gennaio 2021
Clicca sull’immagine per ingrandirla

Vibrazioni dei treni della metropolitana trasmesse nelle abitazioni

Gentili cittadini,

Missione Rumore è una Associazione composta da interessati ed esperti delle problematiche di rumore, da anni vicina a tutti i cittadini che subiscono pregiudizi dall’esposizione a rumori e vibrazioni intollerabili.

In particolare, negli ultimi tempi, si sono moltiplicati gli appelli all’Associazione con riguardo alle gravi problematiche di vibrazioni e rumore provocati dal transito dei treni delle metropolitane di Milano, Roma, Napoli e Catania che disturbano in modo intollerabile chi ha la sfortuna di abitare edifici che si trovino a ridosso delle linee di metropolitana e delle stazioni.

Il problema si è negli ultimi tempi intensificato a causa del moltiplicarsi dei convogli e della frequenza degli stessi e della loro velocità, unitamente al dubbio che venga fatta scarsa manutenzione delle fonti di produzione del rumore. Il timore è che non vengano effettuate, con la dovuta frequenza di una volta, le molature periodiche delle rotaie (atte ad eliminare le micro-irregolarità che si creano sui binari e che sono concausa dei rumori intollerabili lamentati), e neppure venga effettuata con la necessaria cura la rettifica dei cerchioni delle ruote dei treni.

Siamo tutti consapevoli dell’importanza del Servizio pubblico che viene costantemente espletato dalla Metropolitana, il cui esercizio non può tuttavia andare a discapito dei diritti che ogni cittadino ha e che vengono loro accordati dalla legge, e in particolare dall’articolo 844 del codice civile. Norma, quest’ultima, che vieta la produzione di rumori a danno di cittadini proprietari o comunque fruitori di immobili disturbati dai rumori, che superino la “normale tollerabilità” consentita dalla legge. Tali parametri di normale tollerabilità sono da intendersi superati laddove si verifichino rumori, sia per via aerea sia per il tramite delle strutture (che sono pure soggette a scuotimenti e vibrazioni) che eccedano i 3 decibel sul rumore di fondo. Il verificarsi di tale eccedenza legittima ogni interessato a far valere i propri diritti avanti al Giudice civile.

Al riguardo possiamo indicare i seguenti rimedi attivabili e conseguibili in sede civile:

a) ricorso d’urgenza ex art. 700 c.p.c., con il quale si può chiedere l’accertamento della intollerabilità dei rumori provocati all’interno delle rispettive abitazioni o luoghi di lavoro di proprietà o utilizzati dai soggetti disturbati, sussistendone i requisiti di legge. Questo tipo di procedimento, che ha di solito una durata di alcuni mesi, viene deciso con ordinanza cautelare emessa dal Giudice unico, reclamabile al collegio del Tribunale (formato da 3 giudici);

b) causa ordinaria (attivabile con apposito atto di citazione anche successivamente al ricorso d’urgenza), che può essere introdotta anche al fine di conseguire il risarcimento dei danni provocati dal rumore disturbante. Questo tipo di causa, che può durare circa due-tre anni, viene decisa con sentenza emessa dal giudice unico del Tribunale, impugnabile avanti la Corte d’appello.

Le relative spese legali e tecniche (di assistenza del consulente tecnico, sia prima che nell’ambito della procedura di perizia tecnica, CTU, che di norma viene disposta) possono essere richieste in rimborso all’esito del giudizio, e di norma vengono conseguite in sede di accoglimento del ricorso d’urgenza indicato sub a) o della sentenza definitoria della causa di merito indicata sub b), in caso di condanna della controparte soccombente.

Missione Rumore resta a disposizione per fornire ogni chiarimento e assistenza per la individuazione e la raccolta dei dati di fatto e delle prove da fornire all’avvocato e al tecnico che l’interessato intendesse incaricare per le rispettive iniziative giudiziali instaurabili nella ricorrenza dei relativi presupposti di legge.

Noi pubblichiamo in questa pagina la rete della Metropolitana Milanese con indicati tutti i punti delle lamentele per vibrazioni che ci sono stati segnalati e che terremo aggiornati con le nuove segnalazioni.

È specificato soltanto il punto della rete MM dove si trova l’edificio della tua abitazione, mentre i tuoi dati personali (nome, e-mail e l’indirizzo, cioè la via e il numero civico) restano riservati e sono necessari a noi per controllare la fonte dell’informazione.

Il servizio è gratuito e non comporta alcun impegno da parte tua né da parte di Missione Rumore.

Lo scopo è di rappresentare il disturbo delle vibrazioni della metropolitana nella sua dimensione globale, epidemiologica, ed anche per rappresentare alla ATM un quadro complessivo del fenomeno per il dovuto intervento di manutenzione.

Oltre ad ATM di Milano, che ha la rete metro più sviluppata, ad ATAC di Roma, ANM di Napoli e FCE di Catania.

Compilare il modulo indicando la città, l’indirizzo ed il piano di residenza, specificando nel caso di Milano in corrispondenza di quale linea e tratta si avvertono vibrazioni o rumore causati dalla metropolitana.
I campi indicati con * sono obbligatori.


La causa delle vibrazioni è l’usura delle rotaie e delle ruote dei treni

In tutte le metropolitane del mondo e in Italia in quelle di Milano, Roma, Napoli, Genova e Catania si producono vibrazioni che si trasmettono negli edifici attigui. Soprattutto in prossimità delle stazioni, quando i treni accelerano o frenano, e nelle tratte in curva, quando i carrelli dei treni hanno difficoltà a inscriversi in curva perché le ruote dei treni non hanno il differenziale come le auto.
Le cause delle vibrazioni sono chiare e note da sempre e sono principalmente l’usura ondulatoria delle rotaie, detta marezzatura, le discontinuità delle rotaie negli scambi e le irregolarità della superficie dei cerchioni delle ruote dei treni. Anche i rimedi sono chiari e noti da sempre e sono la molatura delle rotaie e la riprofilatura dei cerchioni.

La manutenzione delle rotaie e delle ruote dei treni è costosa

La marezzatura delle rotaie è come l’erba dei prati: non si può impedire che cresca con il continuo transito dei treni e il corrispondente di un erbicida per la marezzatura delle rotaie non è ancora stato inventato. L’erba può solo essere tagliata, così come le rotaie e le ruote possono soltanto essere molate e, nei casi peggiori, fresate. E occorre farlo periodicamente, come per l’erba anche per le rotaie.
Il problema è che questa manutenzione di rotaie e ruote di treni è costosa. Soprattutto la molatura delle rotaie è molto costosa perché dev’essere effettuata mediante speciali “treni molatori” e di notte in galleria durante la sospensione del servizio. La ATM (Azienda Trasporti Milanesi) noleggia i treni molatori con costo di oltre 2 milioni di euro all’anno e quando, per motivi economici, la molatura periodica non viene effettuata l’effetto immediato è la crescita della marezzatura e delle conseguenti vibrazioni negli edifici attigui.

Il controllo periodico dello stato delle rotaie e delle ruote dei treni

Per mantenere il clima di fiducia tra i cittadini disturbati dal transito dei treni e la pubblica amministrazione (di cui ATM fa parte) occorrerebbe che lo stato della marezzatura fosse controllato da ATM, periodicamente su tutta la rete metropolitana, e i risultati delle misurazioni fossero pubblicati o resi accessibili agli abitanti residenti lungo le linee e ai loro rappresentanti.
In questo modo verrà ribaltata l’attuale situazione di lamentele dei cittadini disturbati dal rumore e dalle vibrazioni, con contestazioni pubbliche all’Assessore alla Mobilità e perfino cause contro ATM con consulenze giudiziarie (CTU) per accertare motivi e rimedi. Cause lunghe e con costi elevati (di consulenze tecnico-legali e di avvocati) sia per il cittadino sia per ATM e possibilità di decisioni diverse fra loro, anche per gli interventi da effettuare.
La riprofilatura delle rotaie riduce a valori accettabili le irregolarità superficiali e i risultati migliori sono ottenuti quando vengono seguite normative per le misurazioni e specifiche tecniche (nazionali e internazionali) per l’accettabilità dei risultati.
La condizione ottimale e più importante è che i cittadini siano coinvolti passo-passo e partecipi agli interventi di manutenzione e alle misurazioni di controllo.
E l’iniziativa di Missione Rumore di raccogliere informazioni sulle lamentele delle vibrazioni è proprio per facilitarne il controllo da parte di ATM.

Per maggiori informazioni leggere l’articolo “Vibrazioni e rumore provocati nelle abitazioni dai treni della metropolitana di Milano: è necessario effettuare al più presto la molatura delle rotaie e rendere pubblico il monitoraggio dell’usura ondulatoria delle rotaie (marezzatura)” di Giorgio Campolongo sul sito web: http://www.rumoreincasa.it/documenti/2019/articolo_vibrazioni_metropolitana.pdf