Missione Rumore - Associazione italiana per la difesa dal rumore

Rumore da discoteca

Segnalazione

sono una ragazza di 23 anni che vive in provincia di Milano in un piccolo palazzo di 3 piani con i propri genitori.
Da 3 anni circa è stata aperta una struttura adibita a scuola di danza durante il giorno e discoteca (Latino/Disco/Liscio/Rumba) di sera.
Il rumore, le urla e perfino gli applausi si sentono chiaramente (a volte riesco persino a distinguere i testi delle canzoni) e si prolungano fino alle 3 di notte almeno, anche durante i giorni feriali, per non parlare dei festivi in cui vanno avanti fino alle 4 inoltrate.
La discoteca sorge in una ex sede di uffici e, a prima vista, l’insonorizzazione del locale è pressoché nulla.
Il problema annesso alla presenza di questa discoteca è che, oltre al rumore e agli schiamazzi degli ultimi ubriachi a chiusura, è quello dei parcheggi selvaggi.
I vigili passano e non si fermano né per il rumore, né per i parcheggi selvaggi. Il comune è silenzioso a riguardo.
Ho letto che sarebbe possibile chiamare l’ARPA, ma l’uscita costerebbe circa 500 euro e, a detta di clienti precedenti non risolverebbe nulla.
P.B. – Provincia Milano
Risposta dei nostri esperti
31 maggio 2014
Gentile signora P.B.,
non ci risulta che l’uscita debba costarLe 500 euro. La procedura è che Voi (meglio più persone) facciate richiesta scritta al Settore Ambiente del Comune per avere un sopralluogo di A.R.P.A. con misurazioni fonometriche, con la precisazione che le registrazioni dovranno iniziare dapprima all’insaputa della scuola di danza/discoteca e, una volta iniziate, uno dei tecnici A.R.P.A. si presenterà alla scuola di danza/discoteca perché, altrimenti, il sopralluogo verrebbe vanificato perché all’arrivo di A.R.P.A. la musica viene abbassata.
Però, tenga presente che i limiti del D.P.C.M. 14/11/1997 di 5 dB di giorno e 3 dB di notte (di Leq, livello equivalente) sono in realtà eccessivamente permissivi.
Per avere applicati limiti più restrittivi occorre rivolgersi al Tribunale, ma con spese maggiori di 500 euro tra avvocati e consulenti tecnici.
Per avere altre informazioni in questa materia tecnico-legale le suggeriamo il libro di Giorgio Campolongo “Il rumore del vicinato nelle controversie giudiziarie” editore Maggioli, seconda edizione, 360 pagine.
Cordiali saluti
Roberto Campagnoli e Giorgio Campolongo

Press

Vai alla pagina Contatti del sito
Desiderate avere maggiori informazioni sulle nostre attività, organizzare un incontro, richiedere la nostra partecipazione ad una trasmissione televisiva o radiofonica? Contattateci tramite il modulo riservato alla stampa! Vai alla pagina Contatti »

Donazioni
Contribuisci all'attività di Missione Rumore con una donazione di importo libero
Cerca nel sito
Statistiche
  • 59310Totale letture:
  • 34652Totale visitatori:
  • 6 dicembre 2013Da: